Shalimar Guerlain recensione

Shalimar di Guerlain è una delle fragranze più leggendarie mai realizzate! Una leggenda per essere la prima fragranza orientale mai creata con il suo uso rivoluzionario di note balsamiche, ma una leggenda anche per la sua storia e lo status di una delle fragranze più vendute di tutti i tempi!

Creato da Jacques Guerlain nel 1925, Shalimar racconta la tragica storia d’amore tra un imperatore Shah Jahan e la sua amata moglie Mumtaz Mahal. Affranto dal dolore quando l’amore della sua vita si spegne improvvisamente, l’imperatore immortala il suo amore per lei costruendo una delle strutture più belle conosciute dall’uomo, il Taj Mahal.

Shalimar, dal nome del giardino preferito di Mumtaz, rappresenta l’amore degli imperatori in tutta la sua visione grandiosa e gloriosa. È una rappresentazione profumata della bellezza esotica, un momento nel tempo e un rituale d’amore. Intriso di romanticismo, sentimento, erotismo e opulenza ipnotizzante; Shalimar è uno dei profumi più accattivanti mai creati.

Come il Taj Mahal stesso, Shalimar è un capolavoro d’arte, una meraviglia del mondo!

Shalimar Guerlain eau de parfum

Non per i deboli di cuore, o per l’ingenuo portatore di profumi, Shalimar è un profumo di pura raffinatezza, eleganza e intelletto. Sebbene non sia certamente necessario un naso allenato per annusare la sua bellezza, è necessario un’immaginazione e un acuto senso di visualizzazione per essere avvolti nelle sue complesse meraviglie.

Al primo odore, entri nei giardini di Shalimar percorrendo uno stretto sentiero in mezzo a un’orchidea di agrumi, arancia, limone e bergamotto piccante e cedro verde fresco. Queste note di testa ti danno il benvenuto alla fragranza in una natura quasi ingannevolmente positiva ed edificante mentre vieni trascinato più in là lungo il sentiero dell’intrigo.

Successivamente ti ritrovi attraversare i giardini fioriti, lasciandoti travolgere dalla bellezza delle rose dolci, dell’iride cipriata e del gelsomino sognante. Essendo radicato alla terra da legnoso Vetiver e Patchouli. Non puoi fare a meno di innamorarti dell’inebriante miscela di fiori romantici e boschi confortanti mentre ti immergi ulteriormente nelle profondità di questo giardino immortale.

Ma la bellezza diventa molto più profonda nella comprensione mentre viaggi nelle profondità di questo giardino affascinante. Ti terrà nel suo abbraccio per quella che sembra un’eternità. Riscaldandoti nel suo tramonto dorato di Ambra, Legno di Sandalo e Fava Tonka e Vaniglia. E ti inebriera con il suo forte cuoio, muschio e zibetto.

Una volta affascinati e soccombuti all’opulenza del giardino, un rituale di amore duraturo viene presentato con incenso fumoso e Opponax balsamico dolce per guidarti dolcemente dall’altra parte con tutto lo splendore e la cerimonia.

Vivere questo viaggio profumato con Shalimar è come morire tra le braccia del tuo vero amore. È una storia d’amore raccontata attraverso il profumo. Un mistero dei sensi come lo stesso Taj Mahal.

L’imperatore potrebbe aver costruito l’edificio più bello del mondo per rappresentare il suo amore eterno, ma Jacques Guerlain ha creato uno dei profumi più belli del mondo per accompagnarlo. Non ho mai sperimentato niente di simile, un vero viaggio olfattivo che rappresenta così da vicino la sua ispirazione. Non c’è da meravigliarsi, come disse una volta Jacques Guerlain: “Ho sentito qualcosa di così intenso. Potrei esprimerlo solo in un profumo.”